Poche visite e nessun nuovo cliente? Analizza il tuo sito web e scopri perché

Analizza il tuo sito web - IMPRIMIS
2 Ottobre 2019

Può capitare che la nostra idea di sito web sia molto lontana da quella dei nostri visitatori. Quella che noi consideriamo “una grafica scoppiettante” gli utenti del nostro sito potrebbero vederla come “un’inutile attesa” o “una gran confusione”. E come facciamo a sapere se ciò che abbiamo ideato corrisponde a ciò che il popolo di internet si aspetta? Con un mix di “buone azioni”, test sul campo e la guida di un esperto. Ma vediamo come, passo dopo passo.

Perché è necessario analizzare un sito web?

Analizzare il proprio sito web ha un solo grande obiettivo: renderlo in linea con ciò che si aspettano i visitatori. In altre parole: aumentare i clienti. Quindi sia che commercializziamo prodotti, sia che vogliamo mostrare i nostri servizi dobbiamo capire di cosa il nostro pubblico ha bisogno e fornire le risposte nella maniera più immediata e naturale. Con una buona analisi riusciremo a capire cosa non va e ad applicare le opportune misure correttive.

Quando fare l’analisi del proprio sito?

“Una casa solida parte dalle fondamenta” recitava un vecchio mantra edilizio. Quindi è buona norma, prima di iniziare lo sviluppo di un sito web, avere ben chiaro cosa fare e cosa no. Ma se il danno è fatto, possiamo comunque rendere la nostra casa digitale solida e accogliente. Quando fare un’analisi, quindi? Di frequente, senza aspettare di perdere terreno. Perché “il momento giusto per riparare il tetto è quando splende il sole”. Non quando piove, ricorda.

Controllare il proprio sito è un’operazione “una tantum”?

Purtroppo no. E’ necessario verificare periodicamente, con l’aiuto di un esperto, quanto il nostro sito sia ancora attuale. Ti sarà capitato di navigare su siti che sembrano abbandonati, vero? Ecco, magari hanno solo qualche anno. Il problema è che non c’è una regia alle spalle, nessuno che li tenga al passo o che veda in essi un veicolo importante per nuovi contatti. Un errore grave, molto. Da evitare come la peste.

Analizza di frequente il tuo sito web e migliora i suoi punti deboli - IMPRIMIS

Ma ha ancora senso avere un sito proprio?

La questione è ampia e molto dibattuta, ma partiamo dalle certezze: il sito web è casa tua, e a casa tua fai ciò che vuoi mentre un social network è casa d’altri e le regole non le fai tu. Ma se anche il tuo business fosse interamente sui social network, avere un sito trascurato potrebbe pesare sulla tua immagine generale. Riassumendo: se hai un sito devi curarlo perché gli ospiti, soprattutto nel web, sono molto esigenti. Se non vuoi occuparti del tuo sito, nessun problema: metti almeno i contatti e i link ai canali social. Non otterrai granché in termini di conversioni, ma quantomeno non ne uscirai penalizzato.

Il tuo sito non lo trova nessuno? Umm, qualcosa non va

Reagire ad una difficoltà è il modo migliore per superarla. Quindi se il nostro sito non ha visitatori o se quelli che ci sono scappano, pensare di nascondere la testa sotto la sabbia è di gran lunga la scelta peggiore. Prima di considerare la validità delle tue scelte di marketing, è bene controllare se ciò che gli utenti trovano è proprio come se lo aspettano. Vediamo, per punti, cosa considerare. Nelle prossime settimane vedremo come:

Cura l’impatto visivo

Dare un buon impatto a livello visivo, mostrare una struttura organizzata e pochi effetti scenici sono il primo passo per il successo di un sito. Con un grande, chiaro obiettivo: che la grafica sia al servizio dei contenuti e non viceversa.

Non trascurare gli aspetti tecnici

Vediamo quali domande dobbiamo porci per avere un sito che non “preoccupi” i visitatori. → Impiega troppo tempo a caricarsi? → Ha un protocollo https? → Rispetta standard e normative? Nei prossimi giorni esamineremo passo passo come far fronte a questi problemi.

Comunica con chiarezza

Più spesso di quanto si pensi, ciò che noi comunichiamo non arriva come ce lo aspettiamo. Quindi fai grande attenzione a come scrivi nel tuo sito: utilizzi testi chiari e di facile comprensione? Hai uno stile personale facilmente identificabile? I tuoi visitatori preferiscono dei video per capire come utilizzare i tuoi prodotti? Utilizzano i tuoi servizi in mobilità e quindi sarebbe meglio per loro ascoltare podcast? Valuta bene se il tuo sito comunica sul canale preferito dai tuoi visitatori. Nei prossimi giorni ti mostreremo qualche chiaro esempio e un aiuto gratuito.

Integra strategie di marketing

Hai rispettato tutto ciò che abbiamo detto finora? Bene, se tutti gli aspetti sono stati considerati non resta che vedere se c’è qualche falla nella promozione. Il tuo sito è facilmente identificabile nel suo core business? Dai un’immagine di autorevolezza e solidità? Utilizzi strumenti di marketing adeguati al tuo pubblico? Hai una strategia di marketing nel breve, medio e lungo periodo?

Inverti il trend negativo con un'analisi del tuo sito - IMPRIMIS

L’aiuto di un esperto: quando, come e perché

Non è facile tenere sotto controllo tutti questi aspetti, soprattutto se non è il tuo campo d’azione. Affidarsi al supporto di una web agency è molto spesso l’approccio migliore da seguire, soprattutto quando il loro aiuto è GRATIS.

Richiedici l’analisi del tuo sito web: è gratis!

Compilando il modulo in questa pagina saremo noi ad aiutarti. Ti indicheremo alcune strategie per migliorare il tuo sito, dandoti consigli pratici su come intervenire. Sei pronto per i tuoi nuovi clienti? Iniziamo insieme!


Hai trovato utile questo articolo?

Scrivi un commento all'articolo

avatar
  Subscribe  
Notificami