Guida > ImporterONE

Tag:, ,

Per aprire un eCommerce di successo, oltre a creare un buon sito web, è necessario calcolare i prezzi di vendita in maniera corretta, veloce e precisa.

Se per una buona percentuale le visite si tramutano in conversioni mediante un buon marketing, un’altra buona percentuale di conversioni è costituita da un buon prezzo e in un eCommerce con migliaia di prodotti è facile trascurarne parecchi: spesso ci si concentra sugli articoli del momento lasciando gli altri abbandonati a sé stessi, con prezzi di vendita obsoleti o senza nessun controllo quando sono calcolati automaticamente.

Calcolare i prezzi di vendita

Molti siti calcolano i prezzi fissando una percentuale di ricarico unica su tutto il catalogo o su macro categorie e non la modificano più e non si preoccupano minimamente di essere fuori mercato o di vendere sotto costo.

Ma allora: come calcolare i prezzi di vendita in maniera corretta e velocemente?

Per prima cosa chiariamo alcuni concetti necessari a calcolare correttamente i prezzi di vendita.
Margine o ricarico?
Un errore comune è confondere il margine con il ricarico o viceversa, ma è bene capire che non sono la stessa cosa. Affermare che su una gamma di articoli si vuole avere un margine del 15% non equivale ad aumentare il prezzo di acquisto del 15%.

Chiariamo con un esempio:

Prezzo di acquisto: € 100,00
Ricarico: 15%
Prezzo di vendita: € 100,00 + 15% => € 100,00 * 1,15 = € 115,00
Scorporo del ricarico: € 115,00 / 1,15 => € 100,00

Fino a qui tutto chiaro.

E il margine come lo calcolo, allora?

Il margine è la differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto, pertanto

Prezzo di vendita: € 115,00
Prezzo di acquisto: € 100,00
Margine: € 115,00 – € 100,00 = € 15,00
Espresso in percentuale: € 15,00 / € 115,00 => 13%

che in pratica è l’incidenza del margine sul prezzo di vendita.

Come si può capire, un margine del 15% sull’esempio sopra, significa avere un prezzo di vendita più alto.
Riassumendo, la percentuale di ricarico è l’incidenza del guadagno sul prezzo di acquisto; la percentuale di margine è l’incidenza del guadagno sul prezzo di vendita.

Espresse in due due semplici formule:

Calcolo con percentuale di ricarico: prezzo di vendita * (1+15%) => € 100 * 1,15 => € 115,00
Calcolo con percentuale di margine: prezzo di vendita / (1-15%) => € 100 / 0,85 => € 117,65

Chiarito questo concetto vediamo come poter gestire velocemente un listino con migliaia di prodotti.

Come posso determinare i prezzi di vendita velocemente e automaticamente?

Semplice: con ImporterONE.

Chiariamo un altro concetto fondamentale del settore commerciale: il commerciante esperto guadagna quando compra, più che quando vende.

Detto questo, con ImporterONE puoi calcolare i prezzi di vendita e gestendo uno o più listini partendo dal prezzo di acquisto e applicando un “ricarico percentuale” o un “margine commerciale”.

calcolare i prezzi di vendita

E’ possibile creare regole di calcolo a piacimento, ognuna con la propria percentuale applicata su filtri da te scelti.

E’ possibile assegnare percentuali diverse alla stessa categoria o allo stesso produttore in base a determinate fasce di prezzo.

Nell’esempio della foto sono state impostate quattro regole di ricarico per la categoria Audio e Video:

  • 10% a tutti i prodotti con prezzo da 0.01 € a 19.99 €.
  • 15% a tutti i prodotti con prezzo da 20.00 € in su.
  • 25% a tutti i prodotti con prezzo da 0.00 a 24.99 € del produttore BUFFALO.
  • 50% a tutti i prodotti con prezzo da 0.00 in su del produttore D-LINK.

calculate selling prices

Non c’è limite al numero di fasce impostabili ed una maggiore precisione nella creazione delle fasce garantisce una percentuale di ricarico più vicina alle proprie esigenze.
E’ possibile anche impostare ricarichi negativi: il prezzo di vendita sarà quindi inferiore al prezzo dealer. L’articolo corrispondente sarà segnalato come “Venduto sotto costo”.

Venendo alle conclusioni: come calcolare i prezzi di vendita?

Anche utilizzando un software come ImporterONE, l’intervento umano in un contesto tanto delicato come l’assegnazione dei prezzi di vendita è sempre necessario.
Chiaro che tante più regole si creano, tanto più precisa sarà l’applicazione del prezzo di vendita. Tanti più filtri e fasce si saranno definite, minore sarà l’intervento dell’operatore in situazioni di normalità.

E’ sempre bene però controllare i risultati prima di pubblicare gli articoli sul proprio eCommerce e verificare manualmente o con altri strumenti a corredo, se i nostri listini sono allineati e se soddisfano i nostri criteri di mercato.

La chiave di un eCommerce di successo è l’attenzione, la cura e la precisione con cui ci si dedica al proprio negozio online.

In altre parole, la chiave di un eCommerce di successo è la passione.

Articoli correlati

Cosa potrei vendere nel mio e-commerce? Con un mercato sempre più digital è nata nell'essere umano l'esigenza (o il sogno?) di espandersi on-line. "E se apri...
Black Friday: vendi un’esperienza, non un pr... Hai un e-commerce e sei alla frenetica ricerca di una strategia vincente per il Black Friday? Un’idea rivoluzionaria ...
Dai valore al tuo e-commerce: mostra i prodotti ne... Sono molti i motivi per cui l’e-commerce sta vivendo una lunga primavera, stabilmente in crescita da anni: comodità, s...