Dropshipping > E-commerce

Tag:,

Se un ecommerce opera dall’Italia, il dropshipping con fornitori europei dà la possibilità di garantire ai propri clienti un servizio con maggiori garanzie e meno complicazioni.

 

Ecommerce in dropshipping: una scelta strategica.

Intraprendere un progetto ecommerce può anche voler dire gestire internamente solo il proprio sito e la pubblicizzazione dei prodotti, senza le relative incombenze legate alla logistica. Ecco che quindi un’attività in dropshipping con fornitori europei può aiutare molto nelle vendite e nel successo del business online: il dropshipping è infatti uno modello di vendita che permette di commerciare nel proprio shop online dei prodotti di cui non si gestisce il magazzino e tanto meno la produzione perché il venditore opera da tramite tra l’acquirente e il dropshipper (ossia il fornitore).

dropshipping fornitori europei

Si tratta di una scelta strategica: il dropshipping porta a molti vantaggi ma anche a incombenze tipiche di questa tipologia di ecommerce. Richiede inoltre competenze nello scegliere fornitori e soluzioni di vendita.

Tra i vantaggi per il gestore dell’ecommerce che opera in dropshipping c’è sicuramente la possibilità di creare un’attività di vendita senza dover necessariamente investire capitali iniziali ingenti o assumere dipendenti da subito.
D’altro canto, invece, questo tipo di ecommerce richiede sicuramente un’attenzione particolare verso le collaborazioni che devono essere durature e ben definite da contratti di fornitura per diventare profittevoli.

 

Dropshipping con fornitori europei, una scelta vincente.

La scelta dei fornitori è uno dei punti chiave del successo per l’ecommerce in dropshipping; è forse più importante della decisione del settore merceologico del proprio store online. I tre elementi che solitamente vengono valutati per primi per ciascun fornitore sono:

  • qualità dei prodotti;
  • affidabilità nelle consegne;
  • puntualità e prezzi competitivi assicurati.

Un fattore che dovrebbe invece precedere questi elementi è la provenienza del fornitore, perchè trattare con fornitori più vicini (geograficamente) a chi vende e/o a chi acquista permette di evitare costi accessori non preventivati che potrebbero andare ad incidere notevolmente sull’utile delle vendite, primo tra tutti l’eventuale costo di dogana: ecco perché, nel lungo periodo, svolgere dropshipping con fornitori europei può dimostrarsi una scelta vincente.
I fornitori europei vengono spesso scavalcati dai concorrenti orientali che hanno prezzi più concorrenziali, ma è anche vero che questi ultimi possono causare danni agli ecommerce dovuti a ritardi o altri imprevisti ricorrenti.

All’interno della rosa dei fornitori europei, i dropshipper italiani si stanno facendo strada ma in molti casi sono ancora poco competitivi o poco  conosciuti per giocare un ruolo di rilievo nel panorama internazionale.

 

Come scegliere il dropshipper adatto alla propria attività?

Le categorie di dropshipper sono tre: intermediari che propongono all’ecommerce prezzi all’ingrosso con cataloghi prodotti molto facili da importare; stockisti di prodotti con merce a magazzino e cataloghi vastissimi; produttori e distributori che vendono pochi prodotti all’ingrosso.

Ogni fornitore, qualunque sia la sua categoria e qualsiasi sia la propria idea su come fare dropshipping, può essere valutato rispondendo a queste domande:

  • Consente di monitorare le consegne verso il cliente finale in modo semplice, trasparente e puntuale?
  • Invia agli utenti una o più notifiche via email sullo stato dei prodotti acquistati?
  • Adotta politiche di reso veloci, comode ed economicamente vantaggiose?
  • Richiede costi aggiuntivi o quote per aderire al proprio programma di vendita in dropshipping?
  • Accetta opzioni di pagamento flessibili e in linea con le preferenze dell’ecommerce?

È importante conoscere le diverse opzioni di dropship: capire chi sono e cosa fanno i dropshipper è l’unico modo di scegliere il fornitore più adatto al proprio progetto di business.

Intermediari nazionali ed internazionali.

Sono aziende che offrono prodotti con prezzi all’ingrosso da caricare sul proprio sito ecommerce, alcune richiedono una fee di iscrizione. Sono dei veri e propri fornitori in dropshipping che operano come intermediari e mettono in contatto l’ecommerce con i grossisti, prendendosi quindi carico della ricerca. Molto diffusi negli Stati Uniti, anche in Europa gli intermediari si stanno facendo strada.
Rendono molto facile l’avvio del negozio: creazione dell’ecommerce, realizzazione del catalogo, caricamento dei prodotti, eccetera. Ovviamente le facilitazioni e i servizi che offrono comportano dei sovrapprezzi sui prodotti, mentre il fatto che si rivolgono a terzi per il magazzino può risultare alle volte un ostacolo al controllo della reale disponibilità della merce. Insomma, possono portare grossi vantaggi, ma devono essere regolati e controllati per evitare problemi al proprio ecommerce e agli ordini dei clienti.

Stockisti di prodotti con magazzino.

Sono aziende che rivendono ai gestori di ecommerce migliaia di articoli comprati a basso prezzo da grossisti e produttori di tutto il mondo offrendo anche strumenti di ricerca e caricamento automatico dei prodotti a catalogo sui siti.
In questo caso specifico, tutti gli ecommerce che si appoggiano allo stesso stockista in Europa (o al di fuori) avranno sui propri siti le stesse descrizioni, dettagli e media per rappresentare i prodotti, quindi l’unico elemento differenziante potrebbe essere dato dalla creazione di un brand per il sito che faccia percepire un valore aggiunto all’utente. Questo richiede però competenze e risorse da dedicare al marketing.

Produttori e distributori che vendono all’ingrosso.

Sono aziende che curano molto poco la loro visibilità e immagine, online e offline. Si tratta di grossisti nel senso tradizionale del termine oppure di produttori che non vendono al pubblico che dispongono spesso di poche decine di prodotti e richiedono referenze per collaborare nel dropshipping, ma danno la possibilità di costruire un rapporto d’affari profittevole.
Molti grossisti europei consentono prezzi di vendita al pubblico molto competitivi. È spesso necessario un rapporto commerciale tradizionale e ogni prodotto dev’essere descritto e documentato dal gestore dell’ecommerce senza grosse agevolazioni: si tratta di una specie di investimento che alla lunga può portare a ottimi risultati.

 

Importazione automatica nell’ecommerce e altre opportunità.

Che ci si occupi di dropshipping di smartphone, dropshipping di videogiochi oppure di altre categorie merceologiche, nel panorama attuale dei negozi online è ormai pratica diffusa affidarsi a fornitori terzi che spediscono i prodotti per l’ecommerce.

Il catalogo offerto è solitamente molto vario ma questo spesso non basta: lavorare sui prodotti e presentarli nel migliore dei modi è ormai un must per emergere nel web.
I prodotti sono l’anima e il cuore dell’ecommerce e per questo è sempre bene gestirli in maniera ottimale, meglio se grazie all’utilizzo di software di importazione automatica per gli ecommerce. ImporterONE è uno di questi e garantisce al gestore dell’ecommerce:

  • aggiornamento continuo dei cataloghi;
  • comparazione degli articoli comuni tra diversi dropshipper;
  • selezione veloce e automatica degli articoli da pubblicare su WooCommerce, Prestashop o Magento;

… e molte altre personalizzazioni e ottimizzazioni su listini, giacenze, eccetera.

Quando scoprirai questi software per il tuo ecommerce in dropshipping non potrai farne a meno!

 

Il dropshipping con fornitori europei è un’opportunità per il tuo ecommerce: vendere attraverso intermediari, stockisti o grossisti con una certa affidabilità ti permette di raggiungere buoni guadagni senza rischiare sovrapprezzi di dogana. È una scelta strategica che può portare a grandi soddisfazioni!
 

Articoli correlati

Cosa potrei vendere nel mio e-commerce? Con un mercato sempre più digital è nata nell'essere umano l'esigenza (o il sogno?) di espandersi on-line. "E se apri...
Black Friday: vendi un’esperienza, non un pr... Hai un e-commerce e sei alla frenetica ricerca di una strategia vincente per il Black Friday? Un’idea rivoluzionaria ...
Dai valore al tuo e-commerce: mostra i prodotti ne... Sono molti i motivi per cui l’e-commerce sta vivendo una lunga primavera, stabilmente in crescita da anni: comodità, s...