Formazione

Tag:, , , ,

Come proteggere le informazioni personali - IMPRIMIS

Ognuno di noi condivide i propri pensieri, ricordi e momenti sui socials.
Ogni giorno utilizziamo applicazioni, servizi e contenuti,
ma quasi mai pensiamo, condividendo un post, una foto o un video, che in un quel gesto stiamo autorizzando le aziende ad usare più o meno in profondità i nostri dati.

E’ vero, alcuni servizi ci semplificano la vita, altri ce la migliorano e non saremmo disposti a rinunciarvi.

Pensate alla prima accensione di uno smartphone: se lo vuoi usare, devi accettare le condizioni e condividere i tuoi dati.

Quello che è importante sapere, è come tenere sotto controllo le proprie informazioni personali.

Nel nostro articolo precedente abbiamo parlato di come effettuare pagamenti online sicuri, oggi vedremo insieme come curare la protezione dei dati personali in modo consapevole quando si naviga su Internet.
Ecco la nostra guida con alcuni metodi da seguire.

Navigazione in incognito

Stai pensando alle vacanze e ti informi sul prezzo di un volo online, poi in un secondo momento, navigando su Internet e su Facebook, ritrovi proprio la pubblicità della stessa compagnia aerea. Come mai avviene questo?
Alcune informazioni riguardanti la tua navigazione vengono tracciate e utilizzate dalle aziende per far apparire pubblicità più mirate. Si chiama re-marketing.
Come evitarlo?
Per navigare utilizza una finestra anonima.

Ecco come avviarla sullo smartphone:

Se utilizzi Google Chrome

  • apri la app
  • tocca i 3 puntini in alto a destra
  • dal menù seleziona “Nuova scheda in incognito”

Come aprire una scheda navigazione anonima dallo smartphone - IMPRIMIS

Se usi Safari

  • apri la app
  • tocca privata
  • tocca fine, vedrai che la scheda di navigazione diventerà scura anziché bianca.

Come aprire una scheda navigazione privata con Safari - IMPRIMIS

In questo modo non verranno tracciate informazioni che riguardano le attività di navigazione online, come ad esempio le pagine che visiti e i prodotti che visualizzi e inoltre, verrà ridotta la pubblicità.

La geolocalizzazione

Hai attivato il navigatore sullo smartphone per trovare un indirizzo ed è rimasta attivata la geolocalizzazione?
Il nostro consiglio: assicurati che la tua posizione sia sempre disattivata, in modo da attivarla solo nel momento in cui ne hai necessità. Vuoi far sapere a tutti dove vai?

Inoltre, su Google Maps, puoi cancellare la cronologia dall’interno della app aprendo il menu:
Impostazioni → Cronologia di Maps
In questo modo potrai avere sotto controllo anche tutte le informazioni sui luoghi che hai visitato.

Login tramite i social

Login tramite social, i rischi - IMPRIMIS

Nessuno ama le azioni ripetitive e inserire i dati di registrazione non fa eccezione.
Ti sarà capitato di utilizzare il login veloce con le credenziali di Facebook o di altro social, anzichè compilare un lungo form. Comodo si, ma…c’è un ma!
Devi sapere che in questo modo permetti al sito in questione di avere accesso ad alcune informazioni personali presenti nel tuo profilo, come dati anagrafici e preferenze.

Ed è per questo che poi nella bacheca trovi pubblicità relativa al sito appena visitato.

Proteggere il numero di cellulare

Utilizzi portali come Subito.it per vendere qualcosa e non fai in tempo a confermare l’annuncio che ricevi una chiamata.
Pensi che bello! Già mi chiamano per acquistare il mio prodotto.
Rispondi e dall’altra parte del “filo” si sente la solita voce che vuole proporti qualcosa…ma non voleva acquistare?!

Lasciare visibile il tuo numero di cellulare sull’annuncio consente ad agenzie di telemarketing di chiamarti.
Evita di inserire il numero di telefono su un sito web pubblico a meno che non si possa proprio evitare.
Inserisci solo dati essenziali, come l’indirizzo email.
Eviterai così chiamate di inopportuni operatori telefonici, tentativi di truffe e chiamate pubblicitarie.
Magari il prossimo squillo sarà per qualcuno veramente interessato a cui hai dato volutamente il tuo telefono.

Attenzione alle mail

Ogni giorno riceviamo decine di mail che potrebbero nascondere un tentativo di truffa o di accesso ai propri dati personali.

Presta sempre attenzione e segui queste semplici regole:

  1. Controlla il testo
  2. Se l’italiano non fila o sembra tradotto in automatico è sicuramente una truffa

  3. Controlla l’indirizzo del mittente
  4. Fai attenzione da chi ricevi le email, se arrivano dal tuo indirizzo (e non te la sei mandato da solo) è una truffa.
    Controlla che l’indirizzo email sia corretto e fai attenzione anche ai link e agli allegati.
    Se non sono sicuri evita di aprirli.

  5. Email = comunicazione non sicura
  6. Non comunicare mai per email dati personali, password, carte di credito..

  7. Usa il buon senso
  8. Pensa sempre se sia possibile che tu riceva una email dall’Agenzia delle Entrate.
    Hai degli arretrati non pagati? No? Allora cestina.

Oggi non sarebbe più pensabile rinunciare al proprio smartphone, ma l’importante è avere sempre sotto controllo chi utilizza i nostri dati e lo scopo per cui lo fa.
Segui i consigli della nostra guida e presta sempre attenzione quando inserisci i tuoi dati personali online.

Ma soprattutto, usa il buonsenso.


Scrivi un commento all'articolo

avatar
  Subscribe  
Notificami