Utilizzare il plugin WooCommerce per creare il proprio sito di vendite online è ormai la scelta di 11 milioni di venditori. Il suo successo è dato dalla semplicità d’uso e dalle molteplici personalizzazioni estetiche e funzionali.

Cos’è Woocommerce?

WooCommerce è un plugin gratuito che è possibile installare sul CMS WordPress per trasformarlo in un negozio ecommerce. Da la possibilità di offrire ai clienti del proprio store online tutto il proprio catalogo prodotti, permettendo di scegliere tra molteplici condizioni o modalità di spedizione (gratuita, forfettaria o calcolata in real time), così come utilizzare specifici metodi di pagamento (carte di credito, PayPal, trasferimenti bancari, ecc.).

woocommerce plugin

Questo plugin di WordPress è stato lanciato nel 2011 dai creatori di WooThemes e in soli 6 anni ha raggiunto circa 11 milioni di download grazie alle sue possibilità di personalizzazioni estremamente versatili e semplici da utilizzare: anche se appartenente alla community open source che permette interazione continua in caso di necessità di confronto, può essere customizzato grazie a moltissimi temi o estensioni a pagamento realizzate da sviluppatori interessati a migliorare l’esperienza di acquisto dei clienti e la gestione del negozio da parte dei venditori.

L’addon Woocommerce, inoltre, mette a disposizione gran parte degli strumenti delle piattaforme come Magento, PrestaShop o Shopify: i moduli di pagamento, i listini dei prodotti esposti, il carrello e tutto quello che permette la vendita online. La vera differenza tra i CMS sviluppati ad hoc per gli ecommerce e il plugin WooCommerce è determinata da questi 5 punti:

  • è pensato per lo più per la gestione di negozi piccoli o con pochi prodotti;
  • non è molto scalabile su molteplici store;
  • le sue integrazioni con gestionali, marketplace e/o altri software per ecommerce non sono molte;
  • la sua ottimizzazione SEO è meno accurata;
  • non esiste un riferimento univoco per effettuare una valutazione oggettiva di temi ed estensioni.

 

Come funziona WooCommerce?

L’installazione di WooCommerce plugin è molto semplice: è sufficiente aprire la dashboard di WordPress e cercare l’estensione WooCommerce dall’apposita voce “Plugin” sul menu di sinistra per aggiungerla a quelli già installati. All’installazione seguirà l’attivazione del plugin.

Per usare WooCommerce è quindi necessario procedere a partire da un sito che utilizza già il core WordPress e che rispetta i requisiti minimi richiesti:

  • installazione WordPress 3.5 o superiore;
  • PHP 5.2.4 o superiore;
  • MySQL 5.0 o superiore;
  • modulo Apache mod_rewrite attivo per i permalink;
  • supporto fsockopen per i pagamenti;
  • un certificato SSL per i pagamenti diretti (consigliato);
  • supporto libreria CURL e SOAP per l’esecuzione di alcuni plugin.

 

Temi di WooCommerce plugin: possibilità e utilizzo.

In fatto di temi compatibili con WooCommerce c’è davvero l’imbarazzo della scelta: esistono temi originali di WooThemes (anche gratuiti come MyStile, Artificer e Wootique) che verosimilmente dovrebbero offrire maggiori garanzie di compatibilità, stabilità e sicurezza, ma sul mercato è possibile trovare anche intere marketplace dedicate alla vendita di questi prodotti.

Themeforest, ad esempio, è un ecommerce focalizzato sulla vendita temi creati da sviluppatori o software house e conta più di 5.000 temi compatibili con WooCommerce in costante aumento, con costi variabili dai 20 ai 1.000 dollari circa.

woocommerce themeforest

Siccome su Themeforest – e sugli altri marketplace – si trovano sia prodotti realizzati da veri professionisti che da sviluppatori alla prima esperienza, è meglio fare molta attenzione durante la scelta dei temi WooCommerce. Un consiglio è sicuramente quello di valutare attentamente i temi in catalogo per lo stesso sviluppatore, le copie vendute e anche i commenti degli utilizzatori.

Una nota aggiuntiva deve essere fatta a favore della frequenza di aggiornamento del plugin perchè ormai dalla versione 2.0 (attualmente siamo alla 3.3), WooCommerce è diventato più esigente e la compatibilità del tema con il plugin è diventata un fattore molto importante, per il buon funzionamento di un sito di commercio elettronico con WordPress.

 

Estensioni di WooCommerce: funzionalità al servizio dell’ecommerce.

Le estensioni permettono di integrare il CMS – e in questo caso anche il suo plugin Woocommerce – con nuove funzioni. In quanto aggiuntive, non sono essenziali per il funzionamento dell’ecommerce ma consentono di associare nuovi servizi al frontend e al backend, ad esempio con idee per migliorare lo shop sia lato venditore che clienti: la base dell’ecommerce, insomma, rimane sempre la stessa, però queste estensioni permettono la personalizzazione del proprio sito di vendite online.
Come veniva spiegato sopra, un punto a sfavore di WooCommerce è dato dal fatto che non esiste un riferimento univoco per valutare temi o estensioni. Nonostante questo, è possibile indicare specifiche funzionalità al servizio dell’ecommerce permesse dai plugin presenti sul mercato. Ne vediamo alcuni qui di seguito.

Ecommerce Subscription per gestire utenti e pagamenti.

Se le vendite di prodotti o servizi online tramite l’ecommerce prevedono pagamenti plurimi con scadenze programmate, allora sarebbe bene rendere automatici i pagamenti ricorrenti.

WooCommerce Subscription è un plugin dà la struttura per impostare questa tipologia di pagamenti (con 25 diversi metodi di checkout) e consente ai clienti dell’ecommerce di fare up- o down-grade autonomamente.

Anche Stripe for WooCommerce è un ottimo plugin (gratuito e attivo su 25 nazioni) che permette di accettare transazioni “all’interno dell’ecommerce”, senza redirect su pagine di pagamento esterne per migliorare sensibilmente il tasso di conversione. Oltre a questo, permette ai clienti un risparmio di tempo con registrazione su Stripe e persistenza della propria carta per acquisti successivi, anche ricorrenti.

Una ulteriore possibilità è il plugin Amazon Pay grazie al quale i clienti possono acquistare sull’ecommerce utilizzando il proprio account Amazon, con tutta la protezione sulle frodi dei pagamenti di questa piattaforma.

Ecommerce Shipping per calcolare i costi di spedizione.

Se si vendono prodotti materiali e non servizi, la logistica e le spedizioni sono un onere da tenere sempre controllato. Una grande difficoltà è spesso quella di calcolare i costi che l’invio della merce richiede: ogni negozio è diverso dagli altri e spesso modificare le opzioni predefinite di spedizione è davvero necessario. Questo potrebbe comportare il ricalcolo dei costi di spedizione in base a criteri come ad esempio l’area geografica, il prezzo, il peso e il numero di articoli.

Table Rate Shipping è un esempio di plugin WooCommerce che semplifica il calcolo nel carrello dei clienti che stanno acquistando e aiuta quindi a migliorare l’esperienza utente in questa delicata fase.

Ecommerce Connect per importare prodotti in WooCommerce.

Utilizzando questo tipo di software o plugin per WooCommerce è possibile creare un catalogo prodotti per il negozio online in modo automatico, semplice e rapido.

L’import o export dei prodotti su WooCommerce è spesso fondamentale, sia per ridurre le ore di lavoro nella sincronizzazione col gestionale sia per eventuali lanci di collezioni o di serie prodotti che hanno determinate esigenze in termini di tempi per il golive o per creare un catalogo online.

IMPRIMIS, per il suo prodotto di punta ImporterONE, ha creato un nuovo ed efficiente plugin di esportazione per WooCommerce che permette anche la creazione di file CSV adattabili ad ogni esigenza, con l’inserimento di descrizioni, dettagli tecnici, foto, video e schede prodotti per ecommerce che vendono soprattutto nel settore IT.

 

Importare prodotti in WooCommerce plugin con ImporterONE.

Importare prodotti in WooCommerce plugin in poco tempo e senza errori è fondamentale per gestire al meglio il proprio ecommerce. Per gestire un catalogo prodotti è bene utilizzare uno strumento automatico con WooCommerce import-export piuttosto che lavorare manualmente: come già detto, si risparmia tempo e denaro e si evitano errori!

Video-guida.

Utilizzare ImporterONE per i prodotti di WooCommerce è semplice e veloce: si tratta di un software di importazione automatica di prodotti su ecommerce.
Visualizza la nostra video-guida che ti spiegherà in pochi semplici passaggi come effettuare un’esportazione su WooCommerce.

 

Come funziona?

Il funzionamento richiede pochi semplici passaggi:

  • importare i cataloghi dei fornitori che si intende gestire in ImporterONE;
  • creare un Catalogo Personale inserendo le proprie categorie e produttori;
  • mappare le categorie e i produttori dei fornitori sul Catalogo Personale;
  • impostare uno o più listini di vendita ognuno con le sue regole di ricarico dei prezzi;
  • arricchire il catalogo con le schede tecniche IceCat;
  • importare i prodotti in WooCommerce grazie al plugin dedicato.

Dal listino prodotti al sito WooCommerce.

ImporterONE – partendo dalla gestione dei cataloghi dei fornitori – ti aiuta nelle operazioni automatiche di download dei tracciati: confronta i prezzi di acquisto, verifica le disponibilità, ti fa scegliere i prezzi di vendita e ti aiuta a strutturare le categorie dei prodotti venduti online.

woocommerce importerone

Se vuoi vendere online i prodotti del tuo negozio fisico o vendi in dropshipping, il software ImporterONE copre tutti gli aspetti principali della gestione di un ecommerce, anche i siti WordPress con WooCommerce.

Se vuoi approfondire, puoi scaricare il manuale utente oppure visitare il sito ImporterONE.
Scarica la versione FREE gratuita completamente funzionante e mettilo alla prova.

Per qualsiasi informazione contattaci senza impegno!

 

Hai capito cos’è WooCommerce plugin e come funziona? Per un negozio piccolo, semplice e sempre aggiornato scegli l’installazione più adeguata per te!

Se non hai più tempo da perdere, scopri ImporterONE!